Articoli con tag audit

Quick M.A.G.I.C.

Nel 2007, per la realizzazione del progetto MAGICMiglioramento dell’Appropriatezza nella Gestione degli Indicatori Clinici – realizzato nelle Regioni Abruzzo e Marche in collaborazione con SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) e SEMG (Scuola Europea di Medicina Generale), opeNETica S.r.l. ha messo a punto 4 software per la gestione dei pazienti affetti da ASMA, BPCO, IPERTENSIONE e DIABETE denominati, rispettivamente, Quick ASMA Magic, Quick BPCO Magic, Quick Ipertensione Magic e Quick Diabete Magic.

L’audit MAGIC
Il progetto MAGIC (Miglioramento dell’Appropriatezza nella Gestione degli Indicatori Clinici) è un percorso di audit clinico basato sull’immissione standardizzata di dati clinici nella gestione di alcune patologie croniche importanti (diabete, ipertensione arteriosa, asma, BPCO) mediante l’adozione di uno strumento software Quick-opeNETica di implementazione di linee guida nella pratica professionale.

Dimostrare appropriatezza significa essere in condizione di esprimere il nesso tra diagnosi e prescrizione e motivare le scelte e le situazioni cliniche oggetto di analisi. In questo contesto assumono sempre maggiore rilevanza alcune esigenze professionali non sempre ovvie e semplicemente raggiungibili:

  1. la necessità di una chiara e univoca definizione diagnostica delle patologie croniche (BPCO, asma, scompenso cardiaco ecc.);
  2. la necessità di ottimizzare le relative terapie farmacologiche croniche in base a quanto previsto dalle linee guida di riferimento;
  3. la necessità di assicurare una copertura farmacologica costante nel tempo senza immotivate sospensioni e variazioni. Quest’ultimo punto rappresenta una particolare criticità alla luce della frammentarietà di approccio delle diverse figure professionali che il paziente trova nei suoi percorsi assistenziali.

Una delle caratteristiche delle patologie croniche è la loro necessità di gestione multi disciplinare e se questo avviene, come avviene, senza una logica di sistema e di approccio integrato, determina una frammentazione assistenziale che si riflette nelle difficoltà di condurre negli anni una terapia farmacologica costante e ottimizzata.

Premesse
L’immissione dei dati relativa a patologie croniche (asma, BPCO, diabete, ipertensione arteriosa), prima dell’uso dello strumento Quick, era tale da non consentire un’adeguata stadiazione e conseguente dimostrazione di appropriatezza per mancanza di sistematicità nell’approccio e completezza nella registrazione dei dati clinico-anamnestici e strumentali.

Risultati
L’uso dello strumento Quick, nella fascia di pazienti in cui è stato applicato, ha consentito ai 150 MMG partecipanti al progetto, di migliorare la standardizzazione della gestione delle patologie e di effettuare analisi in grado di dimostrare il livello di appropriatezza nella gestione diagnostico terapeutica della patologia in esame. Le correlazioni tra stadio di malattia e livello terapeutico, derivate ad esempio dall’uso dal Quick ASMA e dal Quick BPCO, non sarebbe stata possibile con l’uso degli strumenti correnti di gestione dell’ambulatorio e non risultano presenti in altre analisi effettuate in precedenza.

I software Quick utilizzati nel progetto MAGIC hanno permesso di allineare l’analisi clinica con quanto previsto dalle linee guida di riferimento grazie ad un momento di riflessione “complessivo” sul paziente e sulla patologia.

Nell’elaborazione delle specifiche scientifiche dei software vi è stata un’interazione con i responsabili SIMG nazionali di area Cardiovascolare, Respiratoria e Metabolica con l’adozione da parte di opeNETica delle indicazioni emerse.

Il master agli animatori si è svolto grazie a contributi audio-video di illustrazione dei contenuti scientifici da parte dei responsabili SIMG di area scientifica coinvolta (G.Bettoncelli, A. Filippi e G. Medea) e con la presenza fisica, in aula, di C.Marulli (Segretario regionale SIMG Abruzzo) e di I. Paolini (Coordinatore SIMG Area Centro Italia).

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Quick Rischio Cardiovascolare

Nel 2006 opeNETica S.r.l., per la realizzazione del progetto Rischio Cardiovascolare, previsto sempre dall’Accordo Integrativo Regionale per la disciplina dei rapporti tra i MMG e il SSN, stipulato ai sensi dell’Accordo Collettivo Nazionale (ACN) del 23 Marzo 2005, opeNETica ha messo a punto il software denominato Quick RCV.

Tale software è stato utilizzato dai 1111 MMG della Regione Abruzzo per fornire all’Agenzia Sanitaria regionale dati standardizzati ed omogenei sugli indicatori individuati. Occorre tener presente, infatti, che prima dell’avvio del progetto il 70% circa dei MMG utilizzavano 16 differenti Cartelle Cliniche Elettroniche e circa il 30% dei MMG non usava alcun tipo di cartella clinica elettronica.

Nel mese di Marzo 2008 è stata completata l’analisi dei database inviati all’Agenzia Sanitaria dagli 873 MMG della Regione Abruzzo che hanno aderito al progetto (78,6%) e i risultati saranno pubblicati a breve su importanti riviste internazionali e nazionali.

L’accordo raggiunto tra il Governo Regionale e le associazioni sindacali dei MMG (FIMMG, ecc,) per promuovere la prevenzione del rischio cardiovascolare nella popolazione abruzzese ha fatto sì che il 63,7% dei MMG di una singola Regione ha valutato e inviato dati validi sul rischio cardiovascolare dei propri pazienti per un totale di 162.657 (circa un terzo della intera popolazione con età compresa tra 40-69 anni).

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Quick Governo Clinico

Nel 2006 opeNETica S.r.l., per la realizzazione del progetto Governo Clinico previsto dall’Accordo Integrativo Regionale (A.I.R.) per la disciplina dei rapporti tra i MMG e il SSN, stipulato ai sensi dell’Accordo Collettivo Nazionale (ACN) del 23 Marzo 2005, su specifiche fornite dalla Agenzia Sanitaria della Regione Abruzzo – Direzione Sanità, ha messo a punto 3 software per la gestione dei pazienti affetti da BPCO, IPERTENSIONE e DIABETE denominati, rispettivamente, Quick BPCO, Quick Ipertensione e Quick Diabete.

Premesse
Sono numerosi gli studi che segnalano come il grado di applicazione delle linee guida sia spesso limitato, con un’efficacia terapeutica sicuramente ridotta rispetto a quanto possibile ottenere.
Similmente, sono molte le fonti che indicano come, nonostante la progressiva informatizzazione dei MMG, siano ancora molto carenti le informazioni che è possibile ottenere dall’analisi degli attuali database.
Queste problematiche generali, nonché l’assenza di un piano regionale di governo clinico nella Regione Abruzzo, hanno portato l’amministrazione regionale a includere, nell’accordo integrativo regionale per la disciplina dei rapporti tra MMG e SSN, firmato il 7 agosto 2006, un piano per la realizzazione di un sistema di monitoraggio da parte dei MMG di alcune patologie o condizioni a rischio, quale primo passo verso la costituzione di un più articolato sistema di governo clinico.

Strumenti e stato dell’accordo
Per permettere ai MMG di procedere alla raccolta dei dati richiesti e all’invio degli stessi alla ASR-Abruzzo, si è scelto di adottare gli strumenti Quick opeNETica sviluppati e sperimentati in audit svoltisi, o in corso di svolgimento, nelle regioni Marche e Abruzzo (audit PNEUMO, Progetto MAGIC), evitando lo sviluppo ex-novo e la successiva validazione di 4 software specifici, con un inevitabile allungamento dei tempi e una crescita rilevante dei costi dell’intero progetto.

L’ASR-Abruzzo ha, quindi, stipulato uno specifico accordo per la fornitura gratuita a tutti i MMG abruzzesi dei software Quick Ipertensione, Quick Diabete e Quick BPCO.
Tali programmi sono stati resi disponibili a ogni MMG che ne abbia fatto richiesta anche tramite le organizzazioni sindacali (FIMMG, SMI, SNAMID).

Oltre ad una particolare semplicità di utilizzo, il punto di forza decisivo dei programmi adottati consiste nella capacità di integrazione (anche se parziale) con i diversi tipi di software gestionali usati dai MMG.
È previsto infatti il trasferimento automatico delle informazioni immesse, ad esempio nel Quick BPCO, al gestionale del MMG, qualunque esso sia, e viceversa.

Al di là di tale caratteristica, grazie al software Quick vi è la possibilità di stadiare il paziente in modo automatico e di agevolare la successiva analisi dei dati, perché questi, raccolti da un unico software, sono standardizzati.
Sarebbe stato impensabile, infatti, svolgere un’analisi di una tale mole di dati, provenienti dalla maggioranza dei MMG della regione (in totale 1111), con standard e software differenti e con diverse modalità di invio. Prima dell’avvio del progetto il 70% circa dei MMG utilizzavano 16 differenti Cartelle Cliniche Elettroniche e circa il 30% dei MMG non usava alcun tipo di cartella clinica elettronica.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

I Quick per la realizzazione di Self Audit e Audit di Gruppo semplificati

I Quick sono gli unici strumenti in grado di permettere ad ogni singolo medico l’effettuazione, sul singolo paziente e su gruppi di pazienti, di Audit (semplificati e rapidi) di tutti gli indicatori diagnostico-terapeutici e di esito, il che rappresenta l’unica garanzia per una reale modifica dei comportamenti inappropriati.

Tags: , , , , , , ,

Partnership tra opeNETica S.r.l. e FIMMG Regione Abruzzo per lo sviluppo dei Software Quick

Le necessità dei MMG della Regione Abruzzo in tema di informatizzazione e servizi correlati, in relazione alle novità introdotte dall’ultimo Accordo Integrativo Regionale (A.I.R.) sono notevolmente mutate.

Le novità essenziali in tema di informatizzazione e servizi ai MMG introdotte dall’ultimo A.I.R. e da precedenti delibere regionali sono:

  • Attivazione dei Nuclei di Cure Primarie per l’assistenza H24 (in RETE o in GRUPPO);
  • Garanzia di accesso informatico alle schede sanitarie dei MMG da parte della Continuità Assistenziale;
  • Ulteriore sensibilizzazione alla costituzione delle forme associative in rete;
  • Introduzione dei processi di Governo Clinico (BPCO, Ipertensione, Diabete e Rischio Cardiovascolare);
  • Realizzazione, in ambito regionale e locale, di progetti obiettivo per la realizzazione di un modello organizzativo orientato alla Gestione Integrata delle patologie croniche ad alta prevalenza, comprendente Medico di Medicina Generale, Medico di Continuità Assistenziale, Distretto Sanitario di Base, Servizi Specialistici di 2° livello;
  • Realizzazione del Progetto RETE MEDICI DI MEDICINA GENERALE, finanziato dal D.I.T. (Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie).

Tutte queste novità hanno imposto al Sindacato una profonda riflessione su rischi ed opportunità conseguenti e richiesto un’analisi approfondita dello scenario attuale, in modo da poter assumere tutte le decisioni in grado di produrre vantaggi per la MG minimizzando i rischi professionali per la categoria.

L’analisi dello scenario attuale evidenzia che:

  • Le Linee Guida sono del tutto inapplicate nella pratica quotidiana;
  • Tutti i progetti di gestione integrata disegnati in precedenza sono falliti soprattutto per la mancata, incompleta o inadeguata registrazione e trasmissione delle informazioni tra le figure professionali coinvolte;
  • I MMG che utilizzano cartelle cliniche elettroniche in maniera evoluta sono ancora troppo pochi;
  • Anche nelle più moderne cartelle cliniche informatizzate le informazioni cliniche essenziali o non vengono registrate oppure si perdono nella miriade di dati registrati;
  • Le cartelle cliniche elettroniche utilizzate sono troppe e non rispondono alle esigenze principali della medicina moderna che richiedono l’utilizzo di un linguaggio comune e funzioni avanzate, moderne ed efficaci di interrogazione dei database (Data Mining), di Statistica e di Audit clinico;
  • Anche quando presenti nei gestionali, le funzioni statistiche e di Audit sono spesso le più sottoutilizzate dai MMG;
  • La formazione continua in medicina (ECM residenziale o a distanza) ha mostrato tutti i suoi limiti nell’indurre miglioramenti negli esiti dell’assistenza e nel modificare i comportamenti professionali.

In considerazione del fatto che gli strumenti informatici utilizzati fino ad oggi (16 diverse cartelle cliniche) hanno finito per aggiungere pesi e compiti non sostenibili dalla professione, la FIMMG Regione Abruzzo e la Soc. opeNETica Srl hanno deciso di collaborare all’adattamento degli strumenti Quick alle reali esigenze della categoria, nella convinzione che tali strumenti Quick (per la diagnosi, stadiazione, appropriatezza del regime terapeutico, raggiungimento standard qualitativi, valutazione degli esiti degli interventi) potranno costituire il trampolino di lancio per un rimodellamento professionale della MG abruzzese, da cui far derivare minor burocrazia e più tempo da dedicare alla cura del paziente.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Formazione Audit per 120 MMG di Marche e Abruzzo (Progetto MAGIC)

Formazione Audit per 120 MMG di Marche e Abruzzo (Progetto MAGIC) su patologie ad alta prevalenza (ASMA – BPCO – Diabete – Ipertensione) in cui verranno utilizzati i Software Quick di opeNETica

Provider SEMG – Board scientifico SIMG: C. Cricelli- G. Bettoncelli- A. Filippi- G. Medea – C.F. Marulli – I. Paolini

Struttura del Progetto
L’articolazione del processo formativo prevede la realizzazione di un corso organizzativo (master), riservato a MMG animatori di formazione, da cui ricavare i contenuti del programma formativo sul governo clinico delle patologie ad alta prevalenza, quali ASMA – BPCO – DIABETE ed IPERTENSIONE, strutturato secondo una architettura descritta di seguito da condividere con gruppi di MMG [20-25 MMG per corso] in 6 corsi periferici.

Il Corso di formazione “Master” prevede la partecipazione di 4 animatori per ogni corso periferico programmato. Ai corsi periferici parteciperanno, invece, circa 150 MMG.

Ai MMG verranno distribuiti i software Quick per la raccolta sistematica degli indicatori di performance (qualità ed esito) per fini gestionali, educazionali e di politica sanitaria.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,