Articoli con tag accordo

Quick Rischio Cardiovascolare

Nel 2006 opeNETica S.r.l., per la realizzazione del progetto Rischio Cardiovascolare, previsto sempre dall’Accordo Integrativo Regionale per la disciplina dei rapporti tra i MMG e il SSN, stipulato ai sensi dell’Accordo Collettivo Nazionale (ACN) del 23 Marzo 2005, opeNETica ha messo a punto il software denominato Quick RCV.

Tale software è stato utilizzato dai 1111 MMG della Regione Abruzzo per fornire all’Agenzia Sanitaria regionale dati standardizzati ed omogenei sugli indicatori individuati. Occorre tener presente, infatti, che prima dell’avvio del progetto il 70% circa dei MMG utilizzavano 16 differenti Cartelle Cliniche Elettroniche e circa il 30% dei MMG non usava alcun tipo di cartella clinica elettronica.

Nel mese di Marzo 2008 è stata completata l’analisi dei database inviati all’Agenzia Sanitaria dagli 873 MMG della Regione Abruzzo che hanno aderito al progetto (78,6%) e i risultati saranno pubblicati a breve su importanti riviste internazionali e nazionali.

L’accordo raggiunto tra il Governo Regionale e le associazioni sindacali dei MMG (FIMMG, ecc,) per promuovere la prevenzione del rischio cardiovascolare nella popolazione abruzzese ha fatto sì che il 63,7% dei MMG di una singola Regione ha valutato e inviato dati validi sul rischio cardiovascolare dei propri pazienti per un totale di 162.657 (circa un terzo della intera popolazione con età compresa tra 40-69 anni).

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Quick Governo Clinico

Nel 2006 opeNETica S.r.l., per la realizzazione del progetto Governo Clinico previsto dall’Accordo Integrativo Regionale (A.I.R.) per la disciplina dei rapporti tra i MMG e il SSN, stipulato ai sensi dell’Accordo Collettivo Nazionale (ACN) del 23 Marzo 2005, su specifiche fornite dalla Agenzia Sanitaria della Regione Abruzzo – Direzione Sanità, ha messo a punto 3 software per la gestione dei pazienti affetti da BPCO, IPERTENSIONE e DIABETE denominati, rispettivamente, Quick BPCO, Quick Ipertensione e Quick Diabete.

Premesse
Sono numerosi gli studi che segnalano come il grado di applicazione delle linee guida sia spesso limitato, con un’efficacia terapeutica sicuramente ridotta rispetto a quanto possibile ottenere.
Similmente, sono molte le fonti che indicano come, nonostante la progressiva informatizzazione dei MMG, siano ancora molto carenti le informazioni che è possibile ottenere dall’analisi degli attuali database.
Queste problematiche generali, nonché l’assenza di un piano regionale di governo clinico nella Regione Abruzzo, hanno portato l’amministrazione regionale a includere, nell’accordo integrativo regionale per la disciplina dei rapporti tra MMG e SSN, firmato il 7 agosto 2006, un piano per la realizzazione di un sistema di monitoraggio da parte dei MMG di alcune patologie o condizioni a rischio, quale primo passo verso la costituzione di un più articolato sistema di governo clinico.

Strumenti e stato dell’accordo
Per permettere ai MMG di procedere alla raccolta dei dati richiesti e all’invio degli stessi alla ASR-Abruzzo, si è scelto di adottare gli strumenti Quick opeNETica sviluppati e sperimentati in audit svoltisi, o in corso di svolgimento, nelle regioni Marche e Abruzzo (audit PNEUMO, Progetto MAGIC), evitando lo sviluppo ex-novo e la successiva validazione di 4 software specifici, con un inevitabile allungamento dei tempi e una crescita rilevante dei costi dell’intero progetto.

L’ASR-Abruzzo ha, quindi, stipulato uno specifico accordo per la fornitura gratuita a tutti i MMG abruzzesi dei software Quick Ipertensione, Quick Diabete e Quick BPCO.
Tali programmi sono stati resi disponibili a ogni MMG che ne abbia fatto richiesta anche tramite le organizzazioni sindacali (FIMMG, SMI, SNAMID).

Oltre ad una particolare semplicità di utilizzo, il punto di forza decisivo dei programmi adottati consiste nella capacità di integrazione (anche se parziale) con i diversi tipi di software gestionali usati dai MMG.
È previsto infatti il trasferimento automatico delle informazioni immesse, ad esempio nel Quick BPCO, al gestionale del MMG, qualunque esso sia, e viceversa.

Al di là di tale caratteristica, grazie al software Quick vi è la possibilità di stadiare il paziente in modo automatico e di agevolare la successiva analisi dei dati, perché questi, raccolti da un unico software, sono standardizzati.
Sarebbe stato impensabile, infatti, svolgere un’analisi di una tale mole di dati, provenienti dalla maggioranza dei MMG della regione (in totale 1111), con standard e software differenti e con diverse modalità di invio. Prima dell’avvio del progetto il 70% circa dei MMG utilizzavano 16 differenti Cartelle Cliniche Elettroniche e circa il 30% dei MMG non usava alcun tipo di cartella clinica elettronica.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,