Archivio per aprile 2008

Quick M.A.G.I.C.

Nel 2007, per la realizzazione del progetto MAGICMiglioramento dell’Appropriatezza nella Gestione degli Indicatori Clinici – realizzato nelle Regioni Abruzzo e Marche in collaborazione con SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) e SEMG (Scuola Europea di Medicina Generale), opeNETica S.r.l. ha messo a punto 4 software per la gestione dei pazienti affetti da ASMA, BPCO, IPERTENSIONE e DIABETE denominati, rispettivamente, Quick ASMA Magic, Quick BPCO Magic, Quick Ipertensione Magic e Quick Diabete Magic.

L’audit MAGIC
Il progetto MAGIC (Miglioramento dell’Appropriatezza nella Gestione degli Indicatori Clinici) è un percorso di audit clinico basato sull’immissione standardizzata di dati clinici nella gestione di alcune patologie croniche importanti (diabete, ipertensione arteriosa, asma, BPCO) mediante l’adozione di uno strumento software Quick-opeNETica di implementazione di linee guida nella pratica professionale.

Dimostrare appropriatezza significa essere in condizione di esprimere il nesso tra diagnosi e prescrizione e motivare le scelte e le situazioni cliniche oggetto di analisi. In questo contesto assumono sempre maggiore rilevanza alcune esigenze professionali non sempre ovvie e semplicemente raggiungibili:

  1. la necessità di una chiara e univoca definizione diagnostica delle patologie croniche (BPCO, asma, scompenso cardiaco ecc.);
  2. la necessità di ottimizzare le relative terapie farmacologiche croniche in base a quanto previsto dalle linee guida di riferimento;
  3. la necessità di assicurare una copertura farmacologica costante nel tempo senza immotivate sospensioni e variazioni. Quest’ultimo punto rappresenta una particolare criticità alla luce della frammentarietà di approccio delle diverse figure professionali che il paziente trova nei suoi percorsi assistenziali.

Una delle caratteristiche delle patologie croniche è la loro necessità di gestione multi disciplinare e se questo avviene, come avviene, senza una logica di sistema e di approccio integrato, determina una frammentazione assistenziale che si riflette nelle difficoltà di condurre negli anni una terapia farmacologica costante e ottimizzata.

Premesse
L’immissione dei dati relativa a patologie croniche (asma, BPCO, diabete, ipertensione arteriosa), prima dell’uso dello strumento Quick, era tale da non consentire un’adeguata stadiazione e conseguente dimostrazione di appropriatezza per mancanza di sistematicità nell’approccio e completezza nella registrazione dei dati clinico-anamnestici e strumentali.

Risultati
L’uso dello strumento Quick, nella fascia di pazienti in cui è stato applicato, ha consentito ai 150 MMG partecipanti al progetto, di migliorare la standardizzazione della gestione delle patologie e di effettuare analisi in grado di dimostrare il livello di appropriatezza nella gestione diagnostico terapeutica della patologia in esame. Le correlazioni tra stadio di malattia e livello terapeutico, derivate ad esempio dall’uso dal Quick ASMA e dal Quick BPCO, non sarebbe stata possibile con l’uso degli strumenti correnti di gestione dell’ambulatorio e non risultano presenti in altre analisi effettuate in precedenza.

I software Quick utilizzati nel progetto MAGIC hanno permesso di allineare l’analisi clinica con quanto previsto dalle linee guida di riferimento grazie ad un momento di riflessione “complessivo” sul paziente e sulla patologia.

Nell’elaborazione delle specifiche scientifiche dei software vi è stata un’interazione con i responsabili SIMG nazionali di area Cardiovascolare, Respiratoria e Metabolica con l’adozione da parte di opeNETica delle indicazioni emerse.

Il master agli animatori si è svolto grazie a contributi audio-video di illustrazione dei contenuti scientifici da parte dei responsabili SIMG di area scientifica coinvolta (G.Bettoncelli, A. Filippi e G. Medea) e con la presenza fisica, in aula, di C.Marulli (Segretario regionale SIMG Abruzzo) e di I. Paolini (Coordinatore SIMG Area Centro Italia).

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Quick Rischio Cardiovascolare

Nel 2006 opeNETica S.r.l., per la realizzazione del progetto Rischio Cardiovascolare, previsto sempre dall’Accordo Integrativo Regionale per la disciplina dei rapporti tra i MMG e il SSN, stipulato ai sensi dell’Accordo Collettivo Nazionale (ACN) del 23 Marzo 2005, opeNETica ha messo a punto il software denominato Quick RCV.

Tale software è stato utilizzato dai 1111 MMG della Regione Abruzzo per fornire all’Agenzia Sanitaria regionale dati standardizzati ed omogenei sugli indicatori individuati. Occorre tener presente, infatti, che prima dell’avvio del progetto il 70% circa dei MMG utilizzavano 16 differenti Cartelle Cliniche Elettroniche e circa il 30% dei MMG non usava alcun tipo di cartella clinica elettronica.

Nel mese di Marzo 2008 è stata completata l’analisi dei database inviati all’Agenzia Sanitaria dagli 873 MMG della Regione Abruzzo che hanno aderito al progetto (78,6%) e i risultati saranno pubblicati a breve su importanti riviste internazionali e nazionali.

L’accordo raggiunto tra il Governo Regionale e le associazioni sindacali dei MMG (FIMMG, ecc,) per promuovere la prevenzione del rischio cardiovascolare nella popolazione abruzzese ha fatto sì che il 63,7% dei MMG di una singola Regione ha valutato e inviato dati validi sul rischio cardiovascolare dei propri pazienti per un totale di 162.657 (circa un terzo della intera popolazione con età compresa tra 40-69 anni).

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,